NEFRECTOMIA PARZIALE LAPAROSCOPICA

DEFINIZIONE
La nefrectomia parziale è l'asportazione di una parte del rene con il risparmio della parte sana dell’organo.

INDICAZIONE
Raramente la N.P. viene eseguita per patologie benigne (Calcolosi calicale,doppio distretto reno ureterico con patologia del distretto). Più spesso l’intervento viene eseguito per neoplasie renali di dimensioni inferiori a 4-5 cm specie se localizzate al polo renale o in caso di rene unico.

DESCRIZIONE DELLA TECNICA
L’accesso da me preferito è retroperitoneale laparoscopico. Il paziente è in anestesia generale ed in posizione laterale. Nell’accesso retroperitoneale viene eseguita una prima incisione di circa due cm sul fianco. Per via smussa si procede a dissezione e alla creazione di uno spazio operativo. Altre tre porte (incisione di cm 1) sono posizionate. Sotto controllo endoscopico viene isolato il rene, dissecato il peduncolo con isolamento della arteria e della vena e identigìficata la neoplasia. L’arteria e la vena vengono campate e si procede a dissezione, in campo esangue della neoplasia. Una doppia sutura sul letto di resezione consente di eseguire la chiusura dei vasi arteriosi e venosi. Il tempo di ischemia non supera i 15 minuti e i danni conseguenti alla ischemia sono nulli.

DURATA DELL'INTERVENTO
L’intervento necessita mediamente di circa 90 minuti.

COMPLICANZE
La complicanza maggiore è la perdita ematica che generalmente non supera i 200 cc. Raramente si può lamentare una fistola urinosa che generalmente si risolve spontaneamente ma che raramente può richedere un reintervento laparoscopico.

PERDITE EMATICHE
200-300 cc è la entità della perdita ematica. In presenza di neoplasie di maggiore dimensioni o poste nella porzione centrale del rene sono prevedibili perdite ematiche maggiori.

DECORSO POSTOPERATORIO
La degenza è di 2-3 giorni. Dopo 24 ore il paziente si alimenta e si può alzare dal letto e deambulare. Per il l ritorno alla normale attività si richiedono 10-15 giorni.

CASISTICA PERSONALE
Dal 2000 al 2008 ho eseguito 110 nefrectomie parziali. In nessun caso si è reso necessari il reintervento.